Correre regolarmente è ritenuto un toccasana per la salute e per mantenere il peso forma ma ora si scopre, al contrario, che la corsa può invece accorciare l'aspettativa di vita perché consuma il corpo, potrebbe deformare il cuore e che sarebbe bene non superare la dose di due ore e mezza o tre ore massimo alla settimana.

Infine che il passo lento o moderato è consigliabile rispetto dell'andatura rapida dei grandi appassionati di jogging. A sostenerlo è Martin Matsumara, dell'Istituto di ricerca cardiovascolare al Lehigh Valley Health network di Allentown, Pennsylvania, che ha presentato una indagine condotta su 3.800 runners, uomini e donne in media di 46 anni di età all'ultimo congresso annuale dell'American College of Cardiology, svolto a Washington. Il 70% del campione correva 32 chilometri alla settimana.