Trattamento: Lipo cavitazione. Adipocitolisi cavitazionale con ultrasuoni. Liposcultura a cavitazione.

Parole chiave: (Lipocavitazione, Adipocitolisi, cavitazionale, cavitazione, ultrasuoni, liposcultura non chirurgica, adiposità, localizzate, grasso, eliminazione, rimozione, riduzione, Cagliari , Quartu Sant' Elena , Sardegna)

 

Cavitazione medica o liposcultura

In breve


Metodica ad azione lipoclasica per il trattamento delle adiposità localizzate in eccesso


Le patologie e gli inestetismi che possono essere trattati sono:

  • Adiposità localizzata in eccesso su
  • Lipomi soprafasciali

Aree che possono essere trattate:
Regioni subtrocanteriche, Fianchi, Parte mediale delle ginocchia (a bassa potenza), Addome con manovre atte a risparmiare gli organi interni

 

Quali risultati si possono ottenere:

  •  Riduzione o eliminazione delle adiposità localizzate

Vantaggi:

  • Indolore: non si percepisce nulla o solo una sensazione di calore intenso.
  • Può essere associato a infiltrazione con sostanze lipolitiche o lipoclasiche (eseguite solo da medici)
  • Effetti collaterali pressochè nulli: Edema lieve della zona trattata dopo 12‐36 ore
  • Dopo la seduta si possono riprendere immediatamente tutte le normali attività.

Svantaggi

  • Non deve essere eseguita in pazienti con Cellulite o pannicolopatia edemato‐fibro‐sclerotica (PEFS), Patologie epatiche, Ipertrigliceridemia, ipercolesterolemia, Patologie renali, Area addominale
  • Risultati visibili dopo un elevato numero di trattamenti (consigliate 10 sedute)

FORUM sulla Cavitazione e trattamenti con ultrasuoni: postate dubbi, curiosità, quesiti su questa metodica sul nostro forum:

CLICCA QUI per accedere al FORUM

FOTO

 

Approfondimento sul trattamento con Lipo cavitazione. Adipocitolisi cavitazionale con ultrasuoni. Liposcultura a cavitazione.

 

CAVITAZIONE
Metodica ad azione lipoclasica per il trattamento delle adiposità localizzate in eccesso, derivante dalla ILCUS (idro‐lipo‐clasia‐ultrasonica).
Cavitazione semplice

Vengono applicati i i soli ultrasuoni. Può essere eseguita da medici o da estetisti. E' meno efficace della cavitazione medica.
Cavitazione medica (IDRO lipoclasia)

Prevede la preventiva infiltrazione del tessuto adiposo dell'area da trattare con liquidi (es fisiologica o preparati per lipolisi o lipoclasi). L'efficacia della cavitazione medica è maggiore perché l'effetto cavitario ha bisogna di liquidi per potersi svolgere.

Ultrasuoni
Per ultrasuoni si intendono le vibrazioni elastiche d’un dato mezzo (liquido, solido, aeriforme) la cui frequenza di vibrazione è maggiore di 20KHz (soglia di udibilità umana)

Come vengono prodotti gli ultrasuoni
Gli ultrasuoni vengono prodotti mediante trasduttori elettroacustici (lamina di quarzo o ceramica), che trasformano l’energia elettrica in energia elastica (onde di decompressione e compressione). Le onde US vengono emesse attraverso una sonda.


Applicazioni sul corpo umano
Per norma di legge (CE medico) l'energia di un ultrasuono non può superare i 3W/cm2. Per il rapporto inverso esistente tra frequenza di emissione e penetrazione degli ultrasuoni, il fascio di azione degli ultrasuoni a frequenza di 3Mhz e 3 Watt di intensità si limiterà solo agli strati più superficiali dello spessore cutaneo, cioè a livello dell’ipoderma.

Effetti biologici prodotti delle onde Ultrasonore
L’onda ultrasonica incide sul materiale biologico con potenza proporzionale alla intensità degli ultrasuoni generando effetto: Micro meccanico, Termico, Chimico, Cavitazione
Effetto termico: prodotto da movimenti molecolari che può causare denaturazione proteica.
Effetti chimici: modificazioni del pH locale, modificazioni della permeabilità delle membrane cellulari, modificazioni molecolari.
Cavitazione: Si genera in un liquido quando sottoposto ad onde ultrasoniche. Si formano micro-bolle di gas che implodendo rilasciano energia d’urto.

Effetti sul tessuto adiposo
Gli effetti micro meccanici, termici, chimici, di cavitazione prodotti dagli ultrasuoni hanno una azione di rottura delle sulle strutture più delicate delle cellule. Per migliorare questa azione si arricchiscono i tessuti con soluzioni liquide per  amplificare il fenomeno della cavitazione (CAVITAZIONE MEDICA)
I trigliceridi fuoriusciti dagli adipociti si raccolgono nel sistema veno‐linfatico e vengono eliminati attraverso: i reni, il fegato o riutilizzati nei tessuti

Indicazioni cliniche
Adiposità localizzata in eccesso
Lipomi soprafasciali

Accertamenti consigliati prima prima di effettuare un ciclo di Cavitazione medica
Esame clinico medico
Ecografia dell’area di adiposità localizzata
Ecografia epatica
Esami ematochimici

Aree che possono essere trattate
Regioni subtrocanteriche
Fianchi
Parte mediale delle ginocchia (a bassa potenza)
Addome con manovre atte a risparmiare gli organi interni

Effetti collaterali
Edema lieve della zona trattata dopo 12‐36 ore

Aree che non possono essere trattate
Sono quelle a cui sottostanno organi interni del corpo (ovaie, reni, fegato, polmoni)

Come si svolge la seduta di cavitazione medica
La zona da trattare (adiposità localizzata) viene delimitata con un pennarello dermografico
Si disinfetta accuratamente
Con una siringa munita di ago si infiltrare, la zona una soluzione liquida
Si applicano gli utrasuoni come prescritto dal medico

Sedute successive
Una seduta ogni 7-15 giorni per 10 sedute

Cosa fare dopo
E' utile eseguire dopo il trattamento una attività fisica aerobica, un linfodrenaggio manuale e assumere elevati quantitativi di acqua

Effetti collaterali
Sono praticamente assenti. In alcuni casi si riscontra un edema lieve della zona trattata della durata di circa 36 ore.

Controindicazioni
Cellulite o pannicolopatia edemato‐fibro‐sclerotica (PEFS)
Patologie epatiche
Ipertrigliceridemia, ipercolesterolemia
Patologie renali
Area addominale